Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_dublino

Storia

 

Storia

L'Istituto Italiano di Cultura fu fondato nel 1954. Si trova in una costruzione georgiana degli inizi dell' '800 al centro di Dublino, in Fizwilliam Square, una delle piazze più interessanti e "storiche" della città dal punto di vista architettonico, affacciata su un meraviglioso parco privato.

L'edificio, che fa parte del Irish Cultural Heritage, fu acquistato dal Governo Italiano nel 1974. Nel 1987 venne effettuata una sostanziale ristrutturazione, mantenedo le strutture originali e valorizzando quelle particolari caratteristiche interne che lo rendono uno degli edifici georgiani meglio conservati di Dublino.

L'Istituto fu fondato con lo scopo di promuovere e migliorare i già esistenti rapporti culturali tra Italia e Irlanda. Fin dall'inizio ha condotto molte di quelle attività che furono poi ratificate nell' Accordo Culturale fra i due paesi firmato nel 1984 che consiste in iniziative congiunte nel campo dell'educazione, della cultura e della scienza, nel contesto di una maggiore collaborazione a livello europeo.

Queste iniziative vanno dalla promozione dell'insegnamento della lingua italiana con relative opportunità di scambi culturali, alla valutazione di qualifiche accademiche e all'assegnazione di borse di studio messe a disposizione dal Governo Italiano a studiosi irlandesi, studenti universitari, ricercatori e artisti. Molte personalità della vita culturale in Irlanda e all'estero sono state titolari di queste borse di studio.

La messa in pratica dell'Accordo Culturale prende in considerazione anche scambi tra esperti di entrambi i paesi in modo da ottenere informazioni aggiornate riguardo a sviluppi e progetti in musei, archivi e biblioteche. Il suo scopo è di sostenere programmi congiunti in campo scientifico e progetti di traduzioni oltre a incoraggiare collaborazioni dirette tra le reti televisive e radiofoniche dei due paesi. Dal 1994 l'Istituto, in collaborazione con RAI INTERNATIONAL e RTE, ha promosso la trasmissione settimanale di "In Italiano" e "Viva l'Italiano".


Per quanto riguarda le attività culturali quali seminari, conferenze, presentazioni di libri, mostre, concerti, teatro e cinema e iniziative per sostenere pubblicazioni di comune interesse, l'Istituto crede nella collaborazione con le istituzioni irlandesi e gli altri corpi culturali europei presenti in Irlanda, fornendo allo stesso modo servizi culturali regolari attraverso attrezzature varie: biblioteca, corsi di lingua e conferenze su diversi argomenti relativi a varie aree della cultura italiana da tenersi presso l'Istituto o in altre sedi da eminenti studiosi e specialisti.


36