Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_dublino

Il Diario di Kaspar Hauser

Data:

05/05/2017


Il Diario di Kaspar Hauser

Il Diario di Kaspar Hauser - presentazione del libro 

Istituto italiano di Cultura, ore 18.30

L’evento sarà seguito dalla proiezione di The Enigma of Kaspar Hauser di Werner Herzog alle ore 20.

L’ Istituto italiano di Cultura e il Goethe-Institut hanno il piacere di invitarvi ad un serata dedicata alla misteriosa storia di Kaspar Hauser,il giovane ragazzo apparso improvvisamente a Norimberga nel 1828, a malapena in grado di camminare e parlare: per tutta la vita era stato rinchiuso in una prigione e nessuno riuscì mai a scoprire chi fosse e da dove venisse.

L’ evento avrà inizio alle 18.30 con la presentazione del libro The Diary of Kaspar Hauser di Paolo Febbraro nella sua traduzione inglese a cura di Anthony Molino.

In parte diario, in parte trattato etico e in parte fantasiosa autobiografia, il volume è  una sorprendente raccolta di circa quaranta componimenti in stile haiku e annotazioni di diario immaginariamente scritte dalla penna dell' “idiota” Kaspar Hauser, scoperte, per caso, tra le carte di Freanz Paul Webern, suo protettore.
Autore e traduttore parteciperanno alla serata.

La serata proseguirà con la proiezione del dramma The enigma of Kaspar Hauser di Werer Herzog. Straordinariamente interpretato da Bruno S, ex paziente di un ospedale psichiatrico, Il Kaspar Hauser di Herzog è un brillante, compassionevole nonché indimenticabile capolavoro.

Paolo Febbraro nasce a Roma nel 1965. Tra i più acclamati e innovativi scrittori italiani, è autore di quattro libri di poesia: Il secondo fine (Marcos y Marcos, 1999), Il Diario di Kaspar Hauser (L’Obliquao), Il bene materiale. Poesie 1992-2007 (Scheiwiller,2008) e Fuori per l’inverno (Nottetempo, 2014).

Tra i lavori di critica ricordiamo: I poeti italiani della «Voce» (Marcos y Marcos, 1998); l’antologia La critica militante (Poligrafico dello stato, 2001) e studi degni di nota su personalità letterarie quali Aldo Palazzeschi, Umberto Saba, Primo Levi, and Seamus Heaney. Regolare collaboratore della pagina culturale del Sole 24 Ore, Febbraro è anche autore di un importante studio critico intitolato L’idiota. Una storia letteraria.
Di recente pubblicazione è una raccolta di racconti brevi intitolata I grandi fatti (Pandragon, 2016).

Anthony Molino è psicanalista largamente pubblicato nonché traduttore pluripremiato dall’italiano. Tra le sue traduzioni si annoverano: Kisses from Another Dream (City Lights Books, 1987), Melusine (Guernica Editions, 1992) and Kisses, Dreams and Other Infidelities (Xenos Books, 2004) di Antonio Porta; Nearsights (Graywolf Press, 1991) e The Contagion of Matter (Holmes & Meier, 2000) di Valerio Magrelli; Echoes of Memory (Wesleyan University Press, 2003) e Traces of Time (Open Letter Books, 2015) di Lucio Mariani, ma anche due opere teatrali: Emergency Exit (with J. House, Xenox Books, 2000) di Manlio Santanelli e The Nativity Scene di Eduardo De Filippo (con P. Feinberg, Guernica Editions, 1997, antologizzato in 20th Century Italian Drama, Columbia University Press, 1995). Per Chelsea Editions ha curato Instructions on How to Read a Newspaper and Other Poems (2008), nel quale è inclusa un nuova edizione di Nearsights.

Informazioni

Data: Ven 5 Mag 2017

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : Italian Institute of Culture

In collaborazione con : Goethe-Institut

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura

882